Quintilian

De Vichipedie, la enciclopedie libare dute in marilenghe.
Jump to navigation Jump to search
Quintilian

Marc Fabi Quintilian (par latin Marcus Fabius Quintilianus; Calahorra, 35/40 - Rome, 96) fo un oratôr roman.

Biografie[cambie | modifiche il codiç]

Nassût a Calahorra, in Spagne, atôr dal 35, so pari, che al faseve l'oratôr, lu mandà a studiâ a Rome cui mestris plui innomenâts che a jerin in chê volte; tornât in patrie e fate une cierte innomine come mestri di retoriche, tal 68 al compagnà te capitâl Nerve, che al veve di montâ sul tron e chê volte là rimanè, metint sù une scuele di retoriche che in curt lu fasè vignî unevore innomnât, tant che Vespasian pensà ben di fâ vignî la scuele publiche e di tignî dentri Quintilian, cuntune mesade che no e jere propite di fâ la fan. Domizian, che di lui si fidave e al faseve ben, parcè che i jere unevore fidêl, i dè ancje di insegnâ ai nevôts, che al veve sielzût come sucessôrs. Lât in pension tal 95, al murì l'an seguitîf.

Il stîl e lis oparis[cambie | modifiche il codiç]

Il stîl asian, dut plen di efiets barochis e dut lambicât, che al jere di mode tai prins agns dal imperi e soredut sot Neron no i plaseve par nuie: al veve miôr tirâ fûr il vecjo stîl elegant e ben montât di Ciceron, propite seont la direzion che a volevin dâ ae culture i Flavis, che a volevin dâ a diviodi di tornâ a meti sù l'ordin che a jere une volte, scancelant i berdeis dai ultins timps. Difat Quintilian nol ve nissune dificoltât a vignî il centri dal mont leterari e culturâl de sô ete. Tes sôs oparis però, un pôc parcè che i timps jerin cambiâts, un pôc forsit ancje parcè che ju butà jù cun premure, al pare dentri tantis elements di chel stamp asian che al racomandave di no doprâ.

La sô opare plui impuartante je la Institutio oratoriae, là che al dîs cemût che si insegne la oratorie; al scrivè ancje un libri De causis corruptae eloquentiae, là che al esplicave parcè che la retoriche jere peiorade tant dal timp di Ciceron al so.

Bibliografie[cambie | modifiche il codiç]

  • Paolo Fedeli, Storia letteraria di Roma, Napoli, Ferraro, 2004
  • Ettore Paratore, Storia della letteratura latina, Bologne, Sansoni, 1957

Leams esternis[cambie | modifiche il codiç]