Manili

De Vichipedie, la enciclopedie libare dute in marilenghe.
Jump to navigation Jump to search

Marc Manili, che cualchi codis lu clame Manli (par latin Marcus Manilius o Manlius; I secul p.d.C. - II secul p.d.C.), jere un poete roman antîc.

La vite[cambie | modifiche il codiç]

De vite di Manili o savìn propite pôc e cun precision nancje cuant che al vivè, ma il poem che al scrivè nus dà cualchi spie: al fevele de disfate di Teutoburc (9 d.d.C.), di August, che al murì tal 14 d.d.C., ancjemò vîf e po ancje dal regni dal sucessôr Tiberi.

I Astronomica[cambie | modifiche il codiç]

Manili scrivè i Astronomica, un poem didascalic di astrologie. Inspirât a Lucrezi pal stîl e pal proponiment di sparniçâ la cognossince de materie, che e podeve comodâ intun periodi che i nasave di decjadince (al veve il sentôr che l'imperi cjaminas inviers de sô fin), al jere unevore diviers di lui pe vision dal mont: Lucrezi jere propite un razionâl intransigent, invezit Manili crodeve, come i stoics, che al fos dut simpri controlât e metût in ordin di volontâts divinis. Il lengaç che al doprà è un tichicin imbroiôs, fale i proemis. Stant che al finis di bot, i studiôs pensin che nol vedi mai finît di scrivi o ben che la ultime part si sedi pierdute tai secui.

Bibliografie[cambie | modifiche il codiç]

  • Ettore Paratore, Storia della letteratura latina, Bologne, Sansoni, 1957
  • Paolo Fedeli, Storia letteraria di Roma, Napoli, Ferraro, 2004

Leams esternis[cambie | modifiche il codiç]