Marcel Mauss

De Vichipedie, la enciclopedie libare dute in marilenghe.
Jump to navigation Jump to search

Marcel Mauss (ai 10 di Mai dal 1872 – ai 10 di Fevrâr dal 1950) al è stât un antropolic e sociolic francês, massim esponent de scuele di Emile Durkheim.

Nassût di une famee di origjins ebraichis, al à studiât filosofie a Bordeaux, dulà che so barbe Emile Durkheim al jere daûr a insegnâ. Mauss però si trasferìs a Parîs par iscrivisi a studis di religjon comparative e di lenghe sanscrite. Compagn di tancj altris membris e colaboradôrs de riviste Annéè Sociologique, fondade intal 1898 di Durkheim al è restât atrat des ideis socialistis, in mût particolâr chês esponudis di Jean Jaurès, un leader storic dal socialisim francês. Al è stât coinvolt in maniere ative intai avigniments dal câs Dreyfus sucedût in France inte ultime decade dal secul XIX, di là di colaborâ cun varis cuotidians, tant che la Umanité, e il Mouvement Socialiste, in chest câs intun, pe ultime volte, cun Georges Sorel. I agns de prime vuere mondiâl a son stâts une vore dificii par Mauss, stant che tancj siei coleghis e amîs a son muarts, e tra chei il stes Durkheim. Il dopovuere al è stât pitost fadiôs a nivel politic, stant che un sbroc reazionari al à fluscât in maniere parziâl il lavôr di Durkheim e duncje Mauss, come tancj altris dissepui dal mestri, si è impegnât soredut intal prontâ istitûts tant che l' Institut Français de Sociologie e l' Institut d’Ethnologie (che di chel al è stât segretari gjenerâl). Si è impegnât fin tal ultin dai siei dîs intun campagne cuintri dal antisemitisim e cuintri des politichis raziâls.

Oparis[cambie | modifiche il codiç]

Fra lis sôs oparis fondamentâls al è il Saç su la origjin dal sacrifici, scrit a cuatri mans cun Henri Hubert. Il libri nol trate a strent de origjin dal sacrifici, ma al scjavalgje cheste tematiche par lâ a indagâ la dinamiche e lis struturis di chest rituâl. Mauss al partìs dal concet origjinari di sacrifici, inte sô acezion plui etimologjiche: il sacrifici tant che sacrum facere, fâ sacri, tant che at religjôs che al compuarte la rinunzie di un ben a pro di un jessi soreuman. Ma chest nol baste. La cuistion che e interesse i doi studiôs e je il fin dal sacrifici: se al sedi dome une forme di do ut des, cemût che al afermave l'antropolic inglês Edward Burnett Tylor, o ben une sorte di ringraciament, cemût che al scriveve Wilhelm Schmidt sul sacrifici primiziâl, o ancjemò, secont ce che al sostignive Durkheim, legjitimazion de esistence dal diu come costruzion e icone dal sociâl. Devant di chest dibatiment, tant plui complès e slargjât di ce che no si sedi ripuartât chi disore, Mauss e Hubert si limitin a assegnâ al sacrifici il caratar di mieç par fissâ un contat tra il sacri e il profan, chescj doi tiermins intindûts secont ce che al jere dât sù dai studis dal lôr predecessôr (Emile Durkheim apont). Dât il caratar di potence e intocjabilitât dal sacri, che al riscje di cjapâ l'om, i doi sociolics a individuin la presince necessarie di un mediatôr, inte plui part dai câs un animâl sacrificâl, che al fasi di puint fra il sacri e il profan. Il contat cul sacri al compuarte ancje un rituâl di jentrade e di jessude, al è un sempliç esempli il segn de crôs jentrant intune glesie.

Teorie dal Don[cambie | modifiche il codiç]

Tant cognossude e impuartante pe storie de antropologjie, la teorie dal don di Marcel Mauss vuê e ven calcolade obsolete di cierts autôrs. La teorie, esplicade intal so famôs "Saç sul don", e nas de comparazion di plui ricercjis etnografichis, tra chês il studi dal rituâl potlach di Franz Boas e dal Kula di Bronislaw Malinowski. Il scambi dai bens, ancje se di valôr intrinsic no fondamentâl, al è un dai mûts plui comuns e universâi par creâ relazions umanis (o par creâ puints cul divin par ciertis teoriis sul significât dal sacrifici). Fintremai il don al devente, par Mauss, un fat sociâl totâl, vâl a dî un aspiet specific di une culture che e je in relazion cun ducj chei altris e cussì, traviers la sô analisi al è pussibil lei par estension lis diviersis componentis de societât. L'autôr al pense che il mecanisim dal don si articoli in trê moments fondamentâi basâts sul principi de reciprocitât: 1. dâ 2. vê - l'ogjet al à di jessi acetât 3. ricambiâ. Il don al puarte dongje une fuarte dose di libertât. Al è vêr che al è l'oblic di tornâ, ma mûts e timps no son fissâts e in ogni câs si trate di un oblic morâl, no perseguibil par leç, che nol va sot ppunizion. Il valôr dal don al sta inte assence di garanziis de bande dal donadôr. Une assence che e presupon une grande fiducie in chei altris. Intal formulâ cheste teorie interessante, Mauss al podarès jessi stât influençât de teorie dal HAU che al è il spirt de robe donade secont i Maori de Gnove Zelande. Par Claude Lévi-Strauss il fat che al vedi cjolt une teorie indigjene tant che esplicazion dal fenomen al è sedi un progrès che un limit, par vie che l’HAU nol è la reson ultime dai scambis, che secont lui a nassin di principis incussients.