Mandament di Puart

De Vichipedie, la enciclopedie libare dute in marilenghe.

Il Mandament di Puart (o Porto) al fo un mandament dal Ream d'Italie c'al ricalcave l'austriac Distret VIII di Porto Gruaro dal Ream Lumbart-Venit e includeve i comuns di Cint, Cjaurlis, Concuardie, Danon, Fossalte, Gruâr, Puart, Pramaiôr, San Micjêl, San Stin e Tei.

Ancjemò cumò, se ben i mandaments son stâts abulîts tal 1923, cun la peraule mandament al ven definît il teritori di Puart e dai comuns par sore elencâts.

Storie[cambie | modifiche il codiç]

Chest teritori (fûr che Caorle, simpri stade di direte aministrazion dal Dogado vinizian) al è simpri stât dal pont di viste storic e gjeografic part dal Friûl; tacant cul Ducât dal Friûl langobart, passant par la Marche dal Friûl franche, rivant al Patriarcjât di Aquilee e fin al domini di tiere vinizian clamât Patria del Friuli daspò da concuiste di bande da Republiche di Vignesie dal Friûl ocidentâl e centrâl.

Po da colade da Serenissima, passà par un pôcs di ains sot dal Imperi Austriac ta la Provincie dal Friûl. Tal 1805 fo anetût al Ream d'Italie dal Imperi Francês dulà che, cul non di Cjanton di Puart (Cantone di Porto), fasè part sul inprin dal Dipartiment dal Tiliment ma tal 1806 fo zontât (adun cul Cjanton di Aquilee) al Dipartiment dal Adriatic di Vignesie. Lis motivazions di chest "trasferiment" a son che i francês no volevin ridusi Vignesie, da potente e grande Republiche, a une ridusude provincie dal Ream e cussì puartarin chescj teritoris furlans sot da aministrazion viniziane. Daspò dal Congrès di Viene tal 1815 chescj teritoris tornarin sot da l'Austrie dulà che parò l'ex Cjanton di Aquilee tornà part da Contee di Guriza e Gardiscja, intant che il Cjanton (deventât Distret VIII) di Puart restà part da la gnove provincie di Vignesie che apont ricalcave i cunfins dal ex dipartiment adriatic.

Cheste sudivision aministrative fo confermade da lis autoritâts austriachis in maniere definitive tal 1838 cun motivazions similârs a chês dai francês di 32 ains prin.

Tal 1866 po da concuiste di bande dai Savoia dal Ream Lumbart-Venit l'organizazion aministrative restà compagne gambiant dome di non: di Distret al deventà Mandament e durà fin a la riforme dal 1923.

Tal 1946 co la l'Assemblee Costituent proviodè l'istituzion de regjon autonome furlane saltà fûr la cuistion dae tornade dal teritori di Puart in Friûl, la bataie politiche fo puartade indenant massime dai partîts autonimiscj furlans tanche il Movimento Popolare Friulano e ancje di bande dai aministradôrs locâi dal ex Mandament il fat vignive viodût cun favôr, ma cul rinviament da la nassite de regjon Friûl-Vignesie Julie il progjet al fo dismenteât. Daspò dal 1964 dutcâs, istituide la regjon F-VJ e in prevision da nassite de Provincie di Pordenon tornarin a viodisi clamadis par la riunificazion dal Friûl ocidentâl, ma ancje cheste volte, mancjant une politiche unitarie sul teme, no si fasè nie.

Tal 1989 la cuistion furlane si tornà a impià, i comitâts locâi dal teritori di Puart in particolâr chei di Cint e i rapresentants dal moviment Dai Monti al Mare (po renomenât Movimento Provincia di Pordenone Portogruaro) Tarcisio Zorzi e Giampietro Del Gallo tornarin a tacà la "bataie" par la riunificazion cul Friûl: a dispiet dai doi secui "venits" i mil e passe ains di Friûl si fasevin sintì. Tal 1991 si faserin referendums consultîfs autogjestîts dulà che la maiorance da popolazion dai comuns di Cint, Danòn, Gruèr, Pramaiòr, San Michèl e Tei manifestà il volê di tornâ in Friûl. Un vêr e uficiâl referendum parò no si podè fâ pal "proibitîf" procediment imponût dae Leç. n. 353 dai 25 di Mai 1970.

Tal 2005 parò, daûr da riforme costituzionâl dal 2001, il comun di Cint deliberà pal referendum che si à vût ai 26 e 27 di Març 2006, il 59,79% dai iscrit là a votâ e di chescj il 91,50% domandà la tornade in Friûl. L'iter pal passaç ta regjon Friûl-Vignesie Julie, che intant à vût il "si" seial di bande da regjon autonome che di chê dal Venit, l'è parò, a distance di 9 ains, ancjemò fêr tal Parlament.

Popolazion e lenghis[cambie | modifiche il codiç]

Tai comuns dal ex mandament che, como za dit, di gjeografie al è Friûl, fûr che il talian si fevele pal plui liventìn variante da lenghe venite dongje di chê trevisane ma cun influenciis furlanis. Tai comuns di Cint, San Michèl e Tei a je ricognossude ancje la lenghe furlane ta sô variante ocidentâl/concuardiês. Discors a part simpri par Caorle dulà che, jessint simpri stade di direte aministrazion di Vignesie, si fevele une variante da lenghe venite clamade viniziane o lagunâr.