Gilez

De Vichipedie, la enciclopedie libare dute in marilenghe.
Jump to navigation Jump to search


Icono de esbozo
Cheste vôs al è un aboç, che al è stât juste scomençât e al conten dome pocjis informazions.
Se tu puedis, zonte alc cumò e judinus a fâle deventâ simpri miôr seguint lis convenzions de Vichipedie. Par vê une liste complete da lis vôs in cheste condizion, cjale la rispetive categorie. Graziis di cûr.

Gilez al è un romanç dal 2002 di Franco Marchetta. E je considerade une des oparis plui inovativis e interessantis de gnove narative furlane.

Trame[cambie | modifiche il codiç]

Il protagonist al cjate in cjase di Amedeo Giacomini, Gilez, un strani e misteriôs personaç che al somee tirâsi fûr di cualsisei indagjin su lis sôs origjinis e su la sô identitât. Gilez, come il Zelig di Woody Allen, al somee vê la capacitât di un camaleon: nol fevele dome la lenghe di cui che i si pare denant, ma al cjape ancje i siei trats somatics. Il protagonist al à il suspiet che si clami cussì par chest motîf, difat Gilez al è il contrari di Zelig, ma la veretât e je une altre: al è stât Allen che al à cognossût Gilez e al à clamât il so personaç Zelig. Passâts sîs mês di chel prin incuintri, Gilez si sisteme in cjase dal protagonist e culì si manifeste dut il so mimetisim e la sô capacitât di svuincâsi dai confins dal timp e dal spazi: al è stât dapardut, al à fevelât cun ducj e par lui cumò o cincuante agns indaûr e je la stesse robe, come che al è compagn culì o intune altre bande. Il misteri di Gilez al continue fintremai che al sparìs: si lu tornarà a cjatâ tal lûc che nol è un lûc, tai meandris dal labirint virtuâl dal Web, dindulà che al puartarà a compiment la sô funzion di daimon: il protagonist al rivarà tal puest che al sarà par lui l'aleph, il cronòtopo, il pont infinitesim dulà che dut si palese te cussience che nol è nuie ce capî: une sorte di mistiche inmersion laiche te coincidence dal timp e dal spazi. Gilez rappresenta un unicum nella prosa in friulano e secondo me indica, se non la strada, una delle strade maestre che la nostra letteratura dovrà percorrere per assumere carattere di nuova dignità e autolegittimazione (Mario Turello). Marchetta ha fatto scorrere l'espressione friulana sul piano della contemporaneità nei due aspetti della complicanza rituale antropologica e in quella della sfuggente cultura alchemica (Domenico Cerroni Cadoresi). Al è l'idiolet di Franco Marchetta, cjariât di storie personâl, che si slargje, al scuancasse i mûrs tirâts sù dai furlans, al jeve sù e si impon cun semplicitât e naturalece, come lenghe vive e fevelade, lontane e cence cure des sieltis dai gramatics (Piera Rizzolatti).

Recensions e articui di critiche[cambie | modifiche il codiç]