Cosean

De Vichipedie, la enciclopedie libare dute in marilenghe.
Jump to navigation Jump to search


Cosean
Non ufiziâl par talianCoseano
ProvincieUdin
PartFriûl di Mieç
Coordenadis gjeografichis46°06′00″N 13°01′00″E / 46.10000°N 13.01667°E / 46.10000; 13.01667
Superficie23,8 km²
Popolazion2 168 (2017) ab.
Densitât91,09 ab/km²
FrazionsBaracêt, Cjiscjerne, Coseanet (localitât), Maseriis, Nearêt
Comuns confinantsDignan, Flaiban, Merêt di Tombe, Rivis d'Arcjan, San Vît di Feagne, Sedean
CAP33030
Prefìs telefonic0432
Coseanet, Glesie di San Bartolomiu

Cosean al è un comun inte Friûl di Mieç, che al dì di vuê al fâs part de provincie di Udin e al à 2 168 abitants (al 1n di Zenâr 2017[1]). Unic comun di dut il "Venit" (teritori austriac che al comprindeve Friûl e Venit) che tal 1866 al à vût 25 vôts cuintri de anession a l'Italie sui 36 contraris di dut el Friûl (i "SI" son staz 144 mil; intal comun di Cosean a forin 219[2]), dit par chest motîf "Cosean dal no"[3]. Intes frazions però si votà "sì"[4].

Storie[cambie | modifiche il codiç]

Il non Cosean, di divignince romane (< Caucilianus) al è, secont Cinausero Hofer/Dentesano (2011, 300) di ete republicane o protoimperiâl e duncje une vore antic[5]; inte forme Cosano, Coselano, Coseglano si lu cjate za dal sec. XI d.C.[6]; chel di Coseanet intes formis Coselaneto, Cosiglaneto o Coseglanetto dal sec. XIV d.C.[7]

Il comun di Cosean al fo istituît in cheste forme dal 1 di Zenâr 1819 dal Guviêr austriac des Provincis Venitis (decret 106 dal 8 di Lui 1818)[8]; il stes Guviêr, trê agns prin (decret dal 30 di Novembar 1815 cun validitât dal Zenâr 1816[9]; plui tart ancje cun at n° 55 dai 4 di Avrîl 1816[10]), al veve incorporât Coseanet, Cosean e Maseriis tal comun di Dignan; Baracêt, Cjiscjerne e Nearêt ta chel di Flaiban. Intal Ream di Italie napoleonic, i paîs che in dì di vuê a formin il comun di Cosean, prin comuns autonims, a jerin stâts incorporâts, a partî dal 1n di Zenâr dal 1811, intal Comun di Nearêt (formât di Nearêt, Baracet, Coseanet, Cosean, ma ancje di Flaiban, San Durì e Savalons) e di Dignan (formât di Dignan, Bunzic, Cjarpât, Vidulis, Cjiscjerne e Maseriis)[11].

Sports[cambie | modifiche il codiç]

A.S.D. G.S. Coseano e je la scuadre di balon dal comun, e je une Societàt privade, il sô president al è Stefano Di Bidino.

Culture[cambie | modifiche il codiç]

Dal 2000, ogni prime domenie di Jugn pes viis dal paîs e je une mostre internazionâl di piture clamade Premio Arte Coseano, che e à vût tant che testimonials impuartants artiscj furlans e non come Ulderica Da Pozzo (2016) e Carlo Balljana (2017)[12].

A Cosean al è atîf dal 1982 un côr (clamât fin al 2014 Nuova Corale di Coseano, cumò Coro Musiche d'inCanto), che tai agns al à vût concierts no dome in Friûl, ma in dute l'Italie dal Nord e centrâl sicu in altris paîs di Europe.

Sociis[cambie | modifiche il codiç]

A Cosean e esist dal 1962 la Sezione Donatori di Sangue di Coseano (za fondade doi agns prin a Nearêt cul non di Asociazione Donatori di Sangue)[13].

Aministrazion[cambie | modifiche il codiç]

Il comun di Cosean al fâs part de Comunitât Culinâr dal Friûl.

Zimulaçs[cambie | modifiche il codiç]

  • Finale Ligure (SV, Italie), dal 2000.
  • Aubiac (Lot-et-Garonne, France), dal 2016.

Notis[cambie | modifiche il codiç]

  1. Dâts Istat, cf. http://dati.istat.it/Index.aspx?DataSetCode=DCIS_POPRES1, cjalât ai 17 di Lui dal 2017.
  2. Cf. "Il plebiscito in Friuli. Risultati delle votazioni pel Plebiscito nella Provincia di Udine", in: Giornale di Udine I, 47 (26 di Otubar 1866), [s.p., ma 2].
  3. Cf. Marcato, Carla/Puntin, Maurizio (2008): Etnici e blasoni popolari nel Friuli storico, Udine: Società Filologica Friulana [Biblioteca di Studi linguistici e filologici 9], 49.
  4. Cf. Colledani, Gianni (2017): "Cosean dal no", Sot la nape LXIX/1, 54.
  5. Cf. Cinausero Hofer, Barbara/Dentesano, Ermanno (2011), Dizionario toponomastico. Etimologia, corografia, citazioni storiche, bibliografia dei nomi di luogo del Friuli storico e della provincia di Trieste, Udine: Ribis, s.v., 300.
  6. Cf. Cinausero Hofer, Barbara/Dentesano, Ermanno (2011), Dizionario toponomastico. Etimologia, corografia, citazioni storiche, bibliografia dei nomi di luogo del Friuli storico e della provincia di Trieste, Udine: Ribis, s.v., 300.
  7. Cf. Cinausero Hofer, Barbara/Dentesano, Ermanno (2011), Dizionario toponomastico. Etimologia, corografia, citazioni storiche, bibliografia dei nomi di luogo del Friuli storico e della provincia di Trieste, Udine: Ribis, s.v., 299.
  8. Decret 106 Compartimento Territoriale delle Provincie Venete approvato da S.M., publicât in Collezione di leggi e regolamenti pubblicati dall'Imp. Regio Governo delle Provincie Venete, vol. 5/2, 1818, Venezia: Andreola, 5-92, cf. p. 79.
  9. Decret 122 Compartimento territoriale delle Provincie Venete, publicât inte Collezione di leggi e regolamenti pubblicati dall'Imp. Regio Governo delle Provincie Venete, vol. 2, 1815, Venezia: Andreola, 141-204, cf. p. 192.
  10. Decret 55 Attivazione di un nuovo Compartimento Territoriale, publicât in Collezione di leggi e regolamenti pubblicati dall'Imp. Regio Governo delle Provincie Venete, vol. 3/1, 1816, Venezia: Andreola, 241-295, cf. p. 286.
  11. Cf. Compartimento territoriale del dipartimento di Passariano da attivarsi pel Primo Gennajo 1811, Udin, Pecile, s.d., publicât in Corbellini, Roberta/Cerno, Laura/Sava, Carla (p. cure di), Il Friuli nel 1807. Dipartimento di Passariano, Udin: Società Filologica Friulana, 617-649, pp. 625-626. Viôt ancje: Pezzetta, Olivo (2009), Piccola storia del comune di Coseano, Coseano: Comune di Coseano, pp. 28-29.
  12. Cf. http://premio-arte-coseano.com/?page_id=1913, cjalât ai 20 di Jugn dal 2017.
  13. Pezzetta, Olivo (2009), Piccola storia del comune di Coseano, Coseano: Comune di Coseano, p. 55.

Leams[cambie | modifiche il codiç]

(talian) Sît uficiâl dal comun di Cosean.